Le congiunzioni o/oppure – qual è la differenza?

Ciao a tutti! Come vi ho promesso, nel nostro nuovo post parleremo della congiunzione “o” con valore disgiuntivo. Spesso mi chiedete se c’è qualche differenza tra “o” e “oppure“, o se possiamo usare sia l’una sia l’altra indistintamente. Per rispondere a queste domande, ho creato degli esempi che vi aiuteranno a capire meglio, per cuiContinua a leggere “Le congiunzioni o/oppure – qual è la differenza?”

Gli articoli determinativi con i nomi di parentela

Ciao a tutti! L’argomento del nostro post di oggi non è, di certo, una novità per molti di voi. Normalmente è una delle prime cose che impariamo quando cominciamo a studiare la lingua italiana: l’uso degli articoli determinativi con i nomi di parentela. In linguistica, esiste il termine singenionimo che usiamo per indicare un qualsiasi gradoContinua a leggere “Gli articoli determinativi con i nomi di parentela”

La costruzione “stare per + infinito”

Ciao a tutti! Nel nostro nuovo post parleremo della costruzione “stare per + infinito“, usata per indicare un’azione (o avvenimento) che succederà in un futuro prossimo. Se la stessa costruzione viene usata al passato, indica un momento futuro rispetto a un’altra azione. Nella costruzione stare per + infinito vengono usate solo le forme semplici di stare, diContinua a leggere “La costruzione “stare per + infinito””

L’avverbio di tempo “ora”

Ciao a tutti! Nel nostro nuovo post, parleremo dell’avverbio ora che deriva dal latino hōra(m). Dal punto di vista grammaticale non ci sarebbero differenze tra ora e adesso, poiché sono entrambi avverbi di tempo e vengono usati praticamente nelle stesse situazioni. Ovviamente, ci sono dei contesti in cui uno viene usato piuttosto che l’altro, ma questo, secondo me, ha aContinua a leggere “L’avverbio di tempo “ora””

La posizione di molto, poco, troppo nella frase

Ciao a tutti! Oggi parleremo di un punto grammaticale molto importante: la posizione dei vocaboli molto, poco e troppo nella frase quando fungono da aggettivi e da avverbi. a) quando sono avverbi si trovano di solito accanto a un verbo, un aggettivo o a un altro avverbio, e sono SEMPRE invariabili: Ieri Anna era moltoContinua a leggere “La posizione di molto, poco, troppo nella frase”

Gli articoli e le parole che iniziano con K, H, J, W, X, Y

Ciao a tutti! Nel nostro nuovo post parleremo di un argomento che suscita non pochi dubbi negli studenti (italiani e stranieri). Confesso che anch’io, a volte, ho un po’ di difficoltà, poiché l’uso degli articoli con le parole straniere che iniziano con K, H, J, W, X, Y dipende, soprattutto, da come le pronunciamo nella nostra linguaContinua a leggere “Gli articoli e le parole che iniziano con K, H, J, W, X, Y”

Alcune particolarità dell’articolo determinativo

Ciao a tutti! Come ormai lo sapete, l’uso dell’articolo determinativo è molto vario, ed è legato soprattutto alle abitudini e al contesto comunicativo dei parlanti. Quindi ho creato una piccola tabella con alcuni casi in cui l’articolo determinativo non è adoperato e quando, invece, è adoperato. Fate molto attenzione! Non si usa l’articolo determinativo MaContinua a leggere “Alcune particolarità dell’articolo determinativo”

Gli avverbi di tempo in italiano

Ciao a tutti! Nel nostro nuovo post studieremo un argomento molto interessante e utile: gli avverbi di tempo, che indicano la circostanza o il periodo di svolgimento di una determinata azione, espressa da un verbo, un aggettivo o un altro avverbio. Gli avverbi di tempo più usati nella lingua italiana sono: ora, adesso, ormai, prima,Continua a leggere “Gli avverbi di tempo in italiano”

Sull’avverbio di negazione “Non” – seconda parte

Ciao a tutti! Come vi ho promesso, ecco la seconda e ultima parte riferente all’avverbio di negazione “non”. Se avete letto la prima parte, avrete già capito che il suo uso è molto diverso da “no” (che studieremo prossimamente), per cui sono sicura che non farete più confusione, quando avremo finito di studiarli. L’avverbio diContinua a leggere “Sull’avverbio di negazione “Non” – seconda parte”