La transitività verbale: questa sconosciuta

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, parleremo di un argomento che suscita molta confusione negli studenti stranieri in generale: la transitività verbale che, come vedrete, è molto più facile di quanto non sembri. Verbo transitivo Il verbo si dice transitivo quando l’azione passa direttamente dal soggetto (persona, animale o cosa) che la compie all’oggetto che laContinua a leggere “La transitività verbale: questa sconosciuta”

La particella “ne” – seconda puntata

Ciao a tutti! Nella prima puntata sulla particella “ne“, abbiamo studiato tre tipi di usi possibili di questo vero jolly della lingua italiana, cioè: ne avverbiale, ne pronominale e ne partitivo. Nel post di oggi, vedremo alcuni verbi intransitivi che incorporano la particella ne, come andarsene, tornarsene, starsene e venirsene, in cui “ne” NON ha significato proprio, è SOLTANTOContinua a leggere “La particella “ne” – seconda puntata”

Ancora o già?

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, conosceremo ALCUNI USI di “ancora” e “già” come avverbi di tempo, poiché ce ne sono tantissimi altri che studieremo in un altro momento. Pertanto ho fatto – come le altre volte – una piccola ricerca sulle grammatiche e sui dizionari che ho a casa o in rete. Quindi fate attenzione alle spiegazioni e agli esempi! “ANCORA [an-có-ra]”Continua a leggere “Ancora o già?”

Ormai o adesso?

  Ciao ragazzi! Il nostro post di oggi tratta degli avverbi adesso e ormai (oramai), ambedue usati in situazioni molto distinte e specifiche, anche se possiamo usare l’uno al posto dell’altro. Infatti, a volte, stabiliscono un rapporto sinonimico quasi perfetto. Per scrivere questo post, ho dovuto fare una piccola ricerca su alcuni vocabolari, esattamente come ho fatto quandoContinua a leggere “Ormai o adesso?”

La particella “ne” – prima puntata

Ciao a tutti!  Dopo le due puntate sulla particella “ci”, credo che sia il momento di presentarvi la particella “ne”, anche se tanti di voi già la conoscono. So che tratteremo di uno dei punti più complessi della grammatica (insieme a ci) secondo la maggior parte degli stranieri che studia, appunto, la lingua italiana. Tuttavia nonContinua a leggere “La particella “ne” – prima puntata”

Magari o forse?

Pochi giorni fa, su un forum di lingua italiana, ho letto una domanda di uno studente che chiedeva chiarimenti sugli usi di magari e forse, e mi sono subito ricordata che anch’io, all’inizio dei miei studi d’italiano, avevo tanti dubbi nel momento di usarli. Mi capitava spesso di usare l’uno al posto dell’altro, anche se,Continua a leggere “Magari o forse?”

La particella ci (vi) – seconda e ultima puntata

Ciao, ragazzi! Nel nostro post precedente, abbiamo visto alcune delle tante sfaccettature che può assumere la piccola particella multiuso “ci”. Se non avete avuto il tempo di leggerlo, vi chiedo gentilmente di farlo, in modo che possiate capire bene il nostro post di oggi. Comunque, facciamo un piccolo ripasso: Ci con valore avverbiale – vai spesso aContinua a leggere “La particella ci (vi) – seconda e ultima puntata”

La particella ci (vi) – prima puntata

Ciao a tutti! Il nostro post di oggi tratta un argomento che porta non pochi problemi agli stranieri che studiano la lingua italiana, cioè, la particella “ci” (vi è ormai più raro rispetto a ci), che può avere svariate funzioni. Tuttavia, in questo post, non parleremo della particella “ne“, per cui vi chiedo di concentrarvi soltanto su un argomento allaContinua a leggere “La particella ci (vi) – prima puntata”

Il sostantivo in italiano

Al mercato delle pulci (Mercato delle pulci – Milano – crediti: WEB) Scusi, questo che cos’è? È una radio, signora! Ah! E questo? Una clessidra. Lei ha cose antiche molto belle nella sua bancarella, ma adesso ho un po’ di fretta. Ritornerò più tardi, spero di ritrovarla. Sarò qui fino alle 15:30. Il sostantivo (o il nome), è laContinua a leggere “Il sostantivo in italiano”

As preposições simples e contraídas do italiano

– Anna arriva in aereo? – No, arriva in treno. – A che ora? – Alle tre. – Quindi tra cinque ore. – Dov’è il mio libro di matematica? – Sulla tua scrivania. – Non lo vedo! – Forse è sotto gli altri libri. – L’ho trovato, era sullo scaffale. Como perceberam nos pequenos diálogos, as preposições são amplamente usadas no italiano, assim como em qualquer língua estrangeira. NãoContinua a leggere “As preposições simples e contraídas do italiano”