Modi di dire con la P

Pagare (o fare) alla romana = suddividere un conto comune in parti uguali; anche, pagare ognuno la propria parte.

Pagare il fio = subire la giusta punizione.

Parlare a quattr’occhi = parlare in confidenza e senza testimoni.

Parlare chiaro e tondo = parlare in modo esplicito senza giri di parole.

Parlare come un libro stampato = esprimersi con grande proprietà di linguaggio.

Parlare ostrogoto = parlare un linguaggio incomprensibile.

Parlarsi addosso = parlare tanto per il puro piacere di ascoltarsi.

Partire in quarta = iniziare qualcosa con grande entusiasmo.

Partire per i monti della luna = intraprendere un viaggio molto lungo verso un luogo favoloso ma molto difficile da raggiungere.

Passare dalle stelle alle stalle = dal successo al fallimento, dalla ricchezza alla miseria.

Passare la patata bollente = dare ad altri una situazione difficile da gestire e risolvere.

Passar sopra (a) qualcosa = non tenerne conto.

Passare sotto le forche caudine = subire una grave umiliazione.

Perdere il lume della ragione = impazzire.

Perdere la faccia = perdere la dignità e l’onore.

Perdere la tramontana = perdere l’orientamento, la pazienza.

Perdere le staffe = perdere la pazienza; non riuscire a controllare le proprie reazioni

Per filo e per segno = qualcosa fatta con ordine e precisione.

Per il rotto della cuffia = superare a stento una situazione difficile.

Pestare i piedi a qualcuno = danneggiare o infastidire.

Piangere a calde lacrime = piangere disperatamente, accoratamente.

Piangere come un vitello = piangere disperatamente, accoratamente.

Piangersi addosso = commiserarsi in continuazione, con lamenti che sfiorano il ridicolo.

Piantare in asso = lasciare qualcuno da solo, inaspettatamente, e in mezzo a difficoltà o a situazioni sgradevoli.

Piove, governo ladro! = dare la colpa al governo, anche della pioggia.

Piovere sul bagnato = il peggiorare di una situazione già messa male.

Portare acqua al mare = svolgere mansioni inutili.

Prendere alla lettera = capire il significato letterale, senza cogliere i significati reconditi.

Prendere due piccioni con una fava = raggiungere due obiettivi con un unico sforzo.

Prendere in giro = deridere, mettere in ridicolo.

Prendere la palla al balzo = cogliere l’occasione favorevole e approfittarne.

Prender la vita con filosofia = non inquietarsi o deprimersi di fronte ai problemi della vita.

Prendere lucciole per lanterne = confondere una cosa per un’altra; prendere fischi per fiaschi.

Prendere sotto gamba = prenderla troppo alla leggera sottovalutandone l’importanza e la difficoltà.

Prendere un bidone = subire una truffa; un raggiro

Prendere un granchio = commettere uno sbaglio, sbagliarsi.

Prendere una sbandata = innamorarsi in modo intenso e improvviso.

Prendersi il boccone = lasciarsi abbindolare.

Promettere mare e monti = fare promesse senza poterle o volerle mantenere.

A B C D E F G I L M N O P Q R S T U V


Suggeriteci altri modi di dire!




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: