Arriva la Befana!

Ciao a tutti!

Oggi in Italia si commemora una delle feste più amate dai bambini: la Befana!

nuovo-documento-6

(La Befana secondo mia figlia Sofia di 10 anni)

Il termine befana deriva dal latino epiphanĭa che è, appunto, il nome popolare dell’Epifania, una festa cristiana celebrata dodici giorni dopo il Natale, esattamente il 6 gennaio.

L‘Epifania tutte le feste le porta via è un proverbio molto popolare in Italia di sfondo religioso, che si riferisce alla manifestazione di Gesù ai Re Magi. Ecco perché è diventata una tradizione, a loro ricordo, fare dei regali ai bambini e, in tempi recenti, anche agli adulti:

A) I bambini aspettavano con impazienza la Befana.
B) Per la Befana il marito le ha fatto trovare due biglietti per Parigi.

Ma chi è la Befana? È la personificazione dell’Epifania, la vecchietta bruttissima ma benefica, che scende di notte per la cappa del cammino e lascia nelle scarpe o nelle calze dei bambini buoni doni e dolciumi. Attenzione, a quelli cattivi la Befana lascia dei pezzi di carbone!

Il termine befana, adoperato in senso figurato, indica sia una donna brutta sia i regali che si fanno in occasione dell’Epifania:

A) S’è sposato quella befana!
(raramente si usa per il maschio “befano”, cioè uomo brutto).

B) Che bella befana hai fatto ai bambini!

Due versioni della filastrocca della Befana:

La Befana vien di notte
 con le scarpe tutte rotte
 con le toppe alla sottana:
 Viva, viva la Befana!

La befana vien di notte
 con le scarpe tutte rotte
 porta un sacco pien di doni
 da regalare ai bimbi buoni.

Ne conoscete altre?

Cantiamo questa bellissima canzoncina dedicata alla Befana!

Buona Befana a tutti!

Claudia Valeria Lopes

Se il post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!