Ditelo in italiano!

Ciao a tutti!

Continuiamo il nostro percorso linguistico e lessicale che riguarda l’uso degli anglicismi presenti, soprattutto, in rete. Avete letto gli articoli precedenti?

I termini di oggi cominciano con la lettera E:

Eco-friendly = in italiano vuol dire esattamente “ecologico”, “che rispetta l’ambiente”. Quindo non vedo per quale motivo il termine inglese abbia preso il sopravvento!

Editor = nel settore giornalistico significa “direttore” (di redazione); “redattore” (letterario). L’uso del termine inglese, a mio avviso, è orrendo!

Education = ci sono così tante corrispondenze in italiano che stento ad accettare che usino il vocabolo inglese: istruzione, educazione, preparazione culturale. Qui c’è l’imbarazzo della scelta!

Election day = significa esattamente “giorno delle elezioni”…

Endorsement = nel settore bancario “girata”. Sapete ormai cosa penso, vero?

Energy drink = bevanda energetica. Uso orrendo!

Engagement = condizione, atteggiamento di chi è impegnato politicamente, specie in ambito culturale e sociale; impegnato. Uso orrendamente orrendo!

Escalation = aumento, scalata, intensificazione. Nei settori economico e sociale, soprattutto ai telegiornali, sentiamo spesso l’uso del vocabolo inglese: l’escalation dei prezzi; l’escalation della violenza

Escort = accompagnatore, accompagnatrice; accompagnatore turistico. Eufemismo “prostituta d’alto bordo, di lusso”. Uso veramente deprimente…

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se il post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!

Ditelo in italiano!

Ciao a tutti!

Continuiamo il nostro percorso linguistico e lessicale che riguarda l’uso degli anglicismi, e non solo, presente soprattutto in rete. Avete letto gli articoli precedenti?

I termini di oggi cominciano con la lettera D:

Data base = termine usato in informatica che riscontra due termini italiani “base di dati” e “banca dati”, a volte abbreviato con la sigla DB, dall’inglese. Potremo, ogni tanto, usare i termini disponibili nella lingua italiana…

Deadline = “termine ultimo”, “scadenza improrogabile”, “momento ultimo”. Secondo me, l’uso del termine inglese è più che superfluo!

Deejay/Disc jockey = nelle discoteche, chi seleziona i pezzi musicali per la serata. Uso opportuno e ormai consacrato in quasi tutte le lingue del mondo.

Default = in informatica, determinazione automatica di una variabile per il funzionamento di una macchina o di un programma, in mancanza di una scelta specifica dell’operatore; “fallire”. In economia o diritto, significa “insolvenza”. A mio vedere, quasi tutti i termini dell’informatica sono ormai consacrati e di uso comune.

Derby – negli sport di squadra, incontro tra due formazioni della stessa città o regione; nell’ippica, corsa al galoppo per puledri di tre anni. L’etimologia di questa parola è molto interessante: viene dal nome del conte di derby, che istituì la prima di queste corse ippiche nel 17980. Secondo me, l’uso è opportuno.

Detective = “investigatore, spesso privato” , “agente investigativo”, “poliziotto privato”. Con tanti termini italiani a disposizioni, non capisco come mai il termine in inglese è entrato nella lingua italiana.

Devolution = nel linguaggio politico e amministrativo, cessione di poteri o di autorità da parte di un ente o di organo superiore o centrale (p.e. lo Stato) a uno inferiore o periferico (p.e. le Regioni). In italiano, “devoluzione”. L’uso del termine in inglese è orrendo!

Designer = “progettista”, “disegnatore”; “grafico specializzato nella composizione di pagine web”; “Chi si occupa di design”; “disegnatore industriale”. Sinceramente, l’uso del termine inglese potrebbe essere superfluo, anche se figura ormai in tante altre lingua del mondo.

Digital divide = è il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione (in particolare personal computer e internet) e chi ne è escluso, in modo parziale o totale. In italiano “divario tecnologico”. Non c’è bisogno di dire che cosa penso del termine in inglese…

Display = in elettronica, schermo video, quadrante che rappresenta visivamente i dati forniti o elaborati da un’apparecchiatura elettronica; i dati stessi così visualizzati. L’uso del termine inglese è superfluo considerando che in italiano abbiamo “schermo”.

Doping = illecita assunzione o somministrazione ad atleti o ad animali di sostanze eccitanti o anabolizzanti che migliorano artificialmente le prestazioni in gara. Uso accettabile. Uso accettabile.

Dossier = procedimento investigativo teso alla scoperta della verità su di un fatto accaduto, all’accertamento di come siano andate effettivamente le cose, ed all’individuazione di eventuali responsabili. In italiano si dice “inchiesta”; fascicolo, incartamento, cartella; approfondimento. A seconda del contesto, possiamo usare i termini in italiano. Decidete voi!

Etimologia – derivato di dos ‘dorso’, perché sul dorso della cartella era posta un’etichetta che ne specificava il contenuto.

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se il post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!

 

Ditelo in italiano!

bandiera_1

Ciao a tutti!

Oggi incominceremo un percorso linguistico e lessicale molto interessante e molto attuale, poiché tratta degli anglicismi – presenti soprattutto in rete -, che compromettono l’integrità della lingua italiana e non solo. Vorrei precisare che non sono un’adepta del purismo: i neologismi o prestiti linguistici di necessità sono necessari e ben accettati, laddove non si riscontrino dei termini convincenti per definire un fenomeno nuovo in una determinata lingua.

I termini di oggi cominciano con la A:

Abstract breve sunto del contenuto di un libro o di un articolo scientifico, anche in una lingua diversa da quella dell’originale. Secondo me, l’uso del termine inglese è inammissibile, considerando che esistono due termini a disposizione in italiano “riassunto” e “sintesi“.

All inclusive = nella lingua italiana, esiste “tutto compreso“, che non lascia nulla a desiderare al suo equivalente inglese.

Anti-aging = personalmente lo trovo orribile! In Italiano, riscontriamo “anti-invecchiamento” e “anti-età“, che in cosmetica indica prodotto o trattamento che combatte o attenua i segni dell’invecchiamento.

Austerity = In italiano, troviamo “austerità“, termine dell’economia che indica la politica di severo contenimento della spesa pubblica e dei consumi privati, attuata per arginare una crisi economica o per frenare l’inflazione monetaria: imporre un regime di austeritàseguire una linea di austerità.clima di austerità. Quindi, l’uso del termine inglese è inaccettabile!

Antitrust termine dell’economia che stabilisce lo scopo di garantire la libera concorrenza, combattendo i monopoli e le coalizioni tra imprese: provvedimenti antitrust, legge. In questo caso non esiste un termine corrispondente in italiano, quindi l’uso del termine inglese è accettabile.

Authority = in italiano esiste “autorità“, quindi l’uso del termine in inglese è più che inaccettabile!

Account = usato nell’ambito dell’internet, è accettabile e preferibile, anche se in italiano la traduzione sarebbe “conto“, adoperato, soprattutto, nel settore bancario.

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se l’articolo vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!