Che cosa hai capito? Non ho capito un cavolo!

  Ciao a tutti! Il post di oggi tratta di alcuni elementi ed espressioni che servono a intensificare il nostro grado d’intendimento rispetto a quello che ci è stato detto o riferito. Naturalmente, tutti gli studenti di lingua italiana sanno il significato del verbo capire e la sua rispettiva traduzione nelle loro lingue materne (nelContinua a leggere “Che cosa hai capito? Non ho capito un cavolo!”

Scena di vita quotidiana – Al bar

Ciao ragazzi! Nel nostro post precedente abbiamo visto che cosa dobbiamo fare se ci troviamo in una stazione ferroviaria e vogliamo comprare un biglietto per andare in un’altra città. Oggi impareremo a chiedere qualcosa da mangiare e da bere al bar, magari per il viaggio stesso. I bar in Italia sono molto frequentati durante tuttoContinua a leggere “Scena di vita quotidiana – Al bar”

Rosso come un papavero

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi parleremo del colore rosso e di alcune espressioni in cui esso viene usato. Il rosso, come sapete, è uno dei colori primari insieme al blu e al giallo, di cui parleremo prossimamente. Ma cos’è un colore primario? È un colore che non discende dalla mescolanza di altri;Continua a leggere “Rosso come un papavero”

Tante modi per dire “ti amo”

Ciao a tutt@! Il nostro post di oggi sarà dedicato all’amore e ai tanti modi per dire “ti amo”. L’espressione “ti amo” è (oppure dovrebbe essere) una delle più serie dichiarazioni d’more in assoluto. Dovrebbe essere perché, oggigiorno, le persone si dichiarano non soltanto all’essere amato, ma anche agli amici, soprattutto sui social inviando ilContinua a leggere “Tante modi per dire “ti amo””

Che battuta!

Ciao a tutti! Il nostro post di oggi (molto differente degli ultimi che ho pubblicato) è sul vocabolo battuta. L’avete mai sentito o usato nei vostri discorsi? Quindi, vediamo insieme in quali contesti viene usato dagli italiani. Siete pronti? La “battuta” può significare: una frase o risposta spiritosa ed efficace – avere la battuta pronta,Continua a leggere “Che battuta!”

Il vocabolo “bello” come aggettivo

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi approfondiremo alcuni usi del vocabolo “bello” con ruolo di aggettivo. Spesso gli studenti stranieri trovano un po’ di difficoltà nell’usare quest’aggettivo. Quindi fate molta attenzione agli esempi! Il vocabolo bello viene dal latino bĕllu(m) ‘carino’, in origine diminutivo di bŏnus ‘buono’, e può significare: 1) Che ha un aspetto gradevole; che piace, cheContinua a leggere “Il vocabolo “bello” come aggettivo”

La particella ci (vi) – secondo post

Ciao, ragazzi! Nel nostro post precedente, abbiamo visto alcune delle tante sfaccettature che può assumere la piccola particella multiuso “ci”. Se non avete avuto il tempo di leggerlo, vi chiedo gentilmente di farlo, in modo che possiate capire bene il nostro post di oggi. Comunque, facciamo un piccolo ripasso: Ci con valore avverbiale – vai spesso aContinua a leggere “La particella ci (vi) – secondo post”

Esercizio musicale – Malika Ayene

(credito immagine – Youtube) Ciao a tutti! Oggi studieremo il futuro semplice e il presente indicativo attraverso questa bellissima canzone chiamata La prima cosa bella, interpretata da Malika Ayene. Quindi vi proponiamo un esercizio di ascolto molto semplice e piacevole: abbiamo cancellato alcune parole dal testo della canzone, per cui vi chiediamo di sentirla almeno due volte primaContinua a leggere “Esercizio musicale – Malika Ayene”

Alcune espressioni e locuzioni con il vocabolo “cuore”

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, parleremo del vocabolo “cuore”, che deriva dal latino cŏr, ma anche di alcune locuzioni ed espressioni in cui esso viene usato. Il cuore, anatomicamente parlando, “è un organo muscolare cavo a forma di cono, situato nella parte mediana della cavità toracica con l’apice rivolto a sinistra, le cui contrazioni pompano il sangue nell’apparatoContinua a leggere “Alcune espressioni e locuzioni con il vocabolo “cuore””

Scrittura unita o separata – seconda parte

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, conosceremo altri particolari sulla scrittura unita o separata di alcune parole della lingua italiana. Spero che abbiate avuto modo di leggere il post precedente! Ecco alcune parole che devono essere scritte SEMPRE separate. Quindi fate attenzione! a) al di sopra (di)/al disopra (di) – locuzione avverbiale: – Era unContinua a leggere “Scrittura unita o separata – seconda parte”