I nomi difettivi

Ciao a tutti! Sapete che cosa sono i nomi difettivi? Avete mai avuto problemi, per esempio, con il plurale di paio o uovo? Perché si dice mutande e non mutanda? Il ferro e i ferri hanno lo stesso significato? Allora, fate molta attenzione agli esempi! Non vi dimenticate che i nomi difettivi (cioè mancanti) vengonoContinua a leggere “I nomi difettivi”

Gli occhiali – un’invenzione italiana

Ciao a tutti! Sicuramente tanti di voi hanno già letto o almeno visto il film tratto dall’omonimo romanzo Il nome della rosa, giallo filosofico di ambientazione medievale scritto da Umberto Eco nel 1980. Il protagonista, Guglielmo da Baskerville, interpretato dal grandissimo attore scozzese Sean Connery, è un eruditissimo frate francescano amanti dei libri. In una delle scene piùContinua a leggere “Gli occhiali – un’invenzione italiana”

Il plurale del termine “belga”

Ciao a tutti cari amici! Oggi parliamo della formazione del plurale del termine “belga”, spesso un vero e proprio cruccio sia per gli stranieri sia per noi italiani. Ma come si dirà? Belghi? Belgi? Scopriamolo assieme… Dunque, secondo la regola grammaticale, in lingua italiana i nomi che finiscono in -ca e –ga formano il pluraleContinua a leggere “Il plurale del termine “belga””

L’ortografia della lingua italiana: -CE e -CIE

Ciao a tutti! Oggi studieremo ce e cie, il cui uso, come vedremo, segue una regola abbastanza fissa, anche se ci sono delle eccezioni. A) Si usa ce: – in sillaba finale, nei plurali dei nomi e degli aggettivi in –cia, se la c è preceduta da una consonante: freccia – frecce, arancia – arance, bocciaContinua a leggere “L’ortografia della lingua italiana: -CE e -CIE”