Gianna Nannini

Ciao a tutti!

Questa pagina è dedicata esclusivamente a Gianna Nannini, una cantautrice e musicista italiana, padrona di una voce sensualissima e potente.

Buon ascolto!

“Ogni tanto”

Ogni tanto mi sorprendo
Un po’ t’invento un po’ ti dai
Ogni tanto perdo il filo forse non ci sei
Non hai nome chi ti crede fiore di ninfea
Duri un attimo
Ogni tanto fai spavento
Prendi tutto e non ti fermo

Amor che nulla hai dato al mondo
Quando il tuo sguardo arriverà
Sarà il dolore di un crescendo
Sarà come vedersi dentro

Quando quest’alba esploderà
Sarà la fine di ogni stella
Sarà come cadere a terra

Ogni tanto mi sospendo foglie al vento vengo da te
Sei celeste melodia, tutto cambierai, per un attimo

Amor che nulla hai dato al mondo
Quando l’estate arriverà
Sarà il dolore di un crescendo
Sarà come riaverti dentro

Ogni tanto penso a te
Sposti tutti I miei confini

Amor che bello darti al mondo

Amor che bello darsi al mondo
Quando quest’alba esploderà
Vivrò nel fuoco di una stella
Per lasciare con te la terra

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Immensità”

Io son sicuro che, per ogni goccia
Per ogni goccia
Per ogni goccia che cadrà, un nuovo fiore nascerà
E su quel fiore una farfalla volerà
Io son sicuro che, in questa grande immensità
Qualcuno pensa un poco a me
Non mi scorderà
Sì, io lo so
Tutta la vita sempre solo non sarò
Un giorno troverò
Un po’ d’amore anche per me
Per me che sono nullità
Nell’immensità
Nell’immensità
Sì, io lo so
Tutta la vita sempre solo non sarò
E un giorno io saprò
D’essere un piccolo pensiero
Nella più grande immensità
Del suo cielo
Del’immensità
Del’immensità
Vai alla pagina Musica Italiana 

“Io e te”

Sarai Dolce come non lo sai
Ma poi
Quando prendi e te ne vai
L’amore
Che ti guarda ride
Di noi Sempre in
Lotta come mai
Perchè il nostro mondo
Non è qui
Quel fiore nato in mezzo
Al mare
Siamo io e te io e te
Io e te
Lo so che sai
Questa vita
Non ci basta mai
Non mi chiedere perchè

Gli occhi parlano nel sonno
Solo a
Noi solo a noi solo a noi
Solo di
Noi
Sarai
Dolce come non lo sai
Ma
Poi quando prendi e te ne vai
L’amore
Se ci guarda ride
Di noi
Sempre in
Lotta come mai
Perchè il nostro mondo
Non è qui
Quel fiore nato in mezzo
Al mare
Siamo io e te io e te
Io e te
Non morire mai
Voglio ancora quello
Che mi dai
Un bacio per sempre
Le braccia il respiro
E poi niente
E poi niente
Vedrai com’e forte il cuore
Mio
Vedrai I’amore cercherà L’addio
Ha voglia di farci tremare
Vedrai quanto
È forte il cuore mio
Vivrò fino a
Un’altra eternità
Quel fiore nato
In mezzo al mare
Siamo io e te

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Notti senza cuore”

Non è così che passa in fretta
questa dolce malattia
Mi butterei da quella stella
spenta di malinconia
in questa urgenza di vivere
e furia di sentire so di esistere
Notti senza cuore da non aver pietà
a parlare agli angeli qualcuno sentirà

Notti senza nome
da far tremare il cielo
dove c’è una via d’uscita
che trascina via da quì
in un volo bellissimo
in un mare bellissimo

E’ stata una battaglia persa
Niente che mi tira su
nemmeno un’ora di violenza
che consoli alla tv
Gli occhi sopra le nuvole
aspettando la luce
di un’alba atomica

Notti senza cuore d
a non aver pietà a parlare
agli angeli qualcuno sentirà

Notti senza nome
da far tremare il cielo
dove c’è una via d’uscita
che trascina via da quì
in un volo bellissimo
in un mare bellissimo
e mi sembra bellissimo
sopra un mare bellissimo

Notti senza cuore
da far tremare il cielo
dove c’è una via d’uscita
che trascina via da quì

Notti abbandonate
all’ultimo piano
notti perse per le scale
e notti andate a male

Notti senza me sopra
un mare bellissimo
e mi sembra bellissimo
in un mare bellissimo

Notti senza cuore
dentro nei portoni
notti da coprire
il cielo coi cartoni

Notti senza cuore
notti senza me

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Ragazzo dell’Europa”
Tu che guardi verso di me
Hai visto I tori nel sonno
Ed hai lasciato Madrid
Stai nei miei occhi e racconti
Le sirene e gli inganni del tuo sogno che va
Tu ragazzo dell’Europa
Tu non perdi mai la strada
Tu che prendi a calci la notte
Bevi fiumi di vodka e poi ti infili I miei jeans
Tu cominci sempre qualcosa
Poi mi lasci sospesa e non parli di te
Tu ragazzo dell’Europa
Tu col cuore fuoristrada
Tu che fai l’amore selvaggio
Trovi sempre un passaggio
Per andare più in là
Viaggi con quell’aria precaria
Sembri quasi un poeta dentro I tuoi boulevard
Tu ragazzo dell’Europa
Porti in giro la fortuna
Tu che incontri tutti per caso
Non ritorni a Varsavia per non fare il soldato
Ora vivi in mezzo a una sfida per le vie di Colonia
E non sai dove andrai
Tu ragazzo dell’Europa
Tu non pianti mai bandiera
Tu ragazzo dell’Europa
Tu ragazzo dell’Europa
Tu non pianti mai bandiera
Tu ragazzo dell’Europa
Tu non pianti mai bandiera

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: