Clarice Lispector – Traduzione

Se io fossi me – Clarice Lispector (traduzione del testo Se eu fosse eu – traduttrice Claudia V. Lopes) Quando non so dove ho messo un documento importante e la ricerca si rivela inutile, mi chiedo: se io fossi me e avessi un documento importante da conservare, quale posto sceglierei? A volte funziona. Ma sonoContinua a leggere “Clarice Lispector – Traduzione”

Pronomi indefiniti “alcuno” e “ognuno/ciascuno”

Ciao a tutti! Ecco il nostro secondo post della serie pronomi indefiniti. Oggi approfondiremo alcuni usi dei pronomi alcuno e ognuno/ciascuno. Siete pronti? Come sempre, vi chiedo di fare attenzione agli esempi e, soprattutto, alle osservazioni: Alcuno – al plurale ha entrambi i generi e i numeri, ma al singolare singolare viene usato solo nelle frasi negative: Es.:Continua a leggere “Pronomi indefiniti “alcuno” e “ognuno/ciascuno””

Siti della RAI per imparare la cultura, la letteratura e la lingua italiana

Cari amici e care amiche, Oggi vi propongo dei siti gestiti e ideati dalla RAI Educational per imparare la cultura, la letteratura e la lingua italiana. Sicuramente tanti di voi si stanno annoiando a casa in questo periodo a causa della quarantena, quindi cerchiamo di approfittare bene il nostro tempo per acculturarci e imparare coseContinua a leggere “Siti della RAI per imparare la cultura, la letteratura e la lingua italiana”

Pronomi indefiniti “uno” e “qualcuno”

Ciao a tutti! Ecco il nostro primo post della serie pronomi indefiniti. Oggi approfondiremo alcuni usi dei pronomi uno e qualcuno. Siete pronti? I pronomi indefiniti sono pronomi che servono a indicare qualcuno o qualcosa in modo generico e indeterminato. Quindi, fate attenzione agli esempi e, soprattutto, alle osservazioni: Uno – indica una singola persona in modo generico eContinua a leggere “Pronomi indefiniti “uno” e “qualcuno””

Parlare del lavoro!

Ciao a tutti! In questo nuovo post imparerete alcuni termini e frasi per parlare di lavoro/professione, che vi permetteranno di discutere non solo sul lavoro che fate ma anche di chiedere agli altri che lavoro fanno oppure di che cosa si occupano. Parleremo anche delle professioni al femminile, un tasto dolente ancora oggi molto gettonatoContinua a leggere “Parlare del lavoro!”

Truccarsi con Affresco!

Ciao, ragazze! Oggi imparerete il nome di alcuni cosmetici (e non solo) molto usati dalle donne, poiché a tante piace abbellire il viso e le unghie per un appuntamento quotidiano o per un’occasione speciale. Quindi prendete nota di questi termini! 1 – l’eyeliner: in cosmesi, liquido denso perlopiù nero usato per sottolineare il contorno degliContinua a leggere “Truccarsi con Affresco!”

Qual è la forma corretta: dimagrire o dimagrare?

Cari amici miei, Dalla serie “non si finisce mai di imparare”, ecco che ieri mi sono imbattuta nel verbo dimagrare e ho pensato subito che si trattava di un errore di battitura, che il verbo corretto doveva essere dimagrire. Come tanti di voi sanno, io sono brasiliana laureata in lingua e letteratura italiana e, confesso, nonContinua a leggere “Qual è la forma corretta: dimagrire o dimagrare?”

Un po’ di poesia con Vera Lúcia de Oliveira

  Ciao a tutti! Oggi parleremo della poetessa brasiliana Vera Lúcia de Oliveira (Maccherani), residente da molti in Italia. Attualmente insegna Lingua e letteratura portoghese e brasiliana presso l’Università degli Studi di Perugia. Nel corso della sua vita poetica, Vera ha pubblicato diversi libri di poesia, molti dei quali hanno ricevuto riconoscimento nazionale e internazionaleContinua a leggere “Un po’ di poesia con Vera Lúcia de Oliveira”

Italiano, lingua del cuore

L’italiano non è la prima lingua più studiata al mondo, ma la quarta. Poche persone studiano l’italiano per dovere o perché è importante farlo – come succede con l’inglese o con il tedesco, se si vive in Germania o in Svizzera. Tuttavia, anche se non occupa il primo posto della classifica, esercita un fascino tuttoContinua a leggere “Italiano, lingua del cuore”

Sul vocabolo “cuffia”

Ciao, ragazzi! Conoscete il vocabolo “cuffia”? Sapete quali sono i contesti in cui lo si può adoperare? Allora, fate attenzione all’elenco che ho preparato per voi: 1) Copricapo di stoffa morbida, con o senza nastri da legare sotto il mento, indossato dai neonati: 2) Con forma diversa è usata dagli infermieri, cuoche, negozianti di prodottiContinua a leggere “Sul vocabolo “cuffia””