Esercizio musicale – Malika Ayene

(credito immagine – Youtube) Ciao a tutti! Oggi studieremo il futuro semplice e il presente indicativo attraverso questa bellissima canzone chiamata La prima cosa bella, interpretata da Malika Ayene. Quindi vi proponiamo un esercizio di ascolto molto semplice e piacevole: abbiamo cancellato alcune parole dal testo della canzone, per cui vi chiediamo di sentirla almeno due volte primaContinua a leggere “Esercizio musicale – Malika Ayene”

Alcune espressioni e locuzioni con il vocabolo “cuore”

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, parleremo del vocabolo “cuore”, che deriva dal latino cŏr, ma anche di alcune locuzioni ed espressioni in cui esso viene usato. Il cuore, anatomicamente parlando, “è un organo muscolare cavo a forma di cono, situato nella parte mediana della cavità toracica con l’apice rivolto a sinistra, le cui contrazioni pompano il sangue nell’apparatoContinua a leggere “Alcune espressioni e locuzioni con il vocabolo “cuore””

L’avverbio “mica” non è mica difficile!

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi parleremo dell’avverbio “mica“, adoperato, soprattutto, nel linguaggio parlato, motivo per cui molti studenti stranieri trovano talora difficoltà al momento di usarlo. La forma avverbiale “mica” deriva dal latino mīca(m), cioè briciola, briciolo, parte piccolissima, attestata già nel XII secolo. Dal significato originario, a lungo andare, ha assunto altri tratti semantici passando a significareContinua a leggere “L’avverbio “mica” non è mica difficile!”

Scrittura unita o separata – seconda parte

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, conosceremo altri particolari sulla scrittura unita o separata di alcune parole della lingua italiana. Spero che abbiate avuto modo di leggere il post precedente! Ecco alcune parole che devono essere scritte SEMPRE separate. Quindi fate attenzione! a) al di sopra (di)/al disopra (di) – locuzione avverbiale: – Era unContinua a leggere “Scrittura unita o separata – seconda parte”

Il vocabolo “oltre” come avverbio

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi, impareremo alcuni usi del vocabolo oltre come avverbio, che significa più là (o più qua) di un certo limite spaziale, temporale o ideale; più avanti e può essere adoperato: a) Con i verbi di moto “andare, passare, proseguire, ecc.”: – È necessario andare oltre i pregiudizi; – Andando oltre nellaContinua a leggere “Il vocabolo “oltre” come avverbio”

Esercizi su “mi piace e mi piacciono”

  Ciao, ragazzi! Oggi vi propongo degli esercizi molto semplici che riguardano la costruzione “mi piace e mi piacciono“, per cui vi chiederei di leggere il post precedente prima di farli. Buon lavoro! P.S.: Le risposte si trovano alla fine del post. 1) Completate le frasi con i pronomi personali indiretti atoni e con la costruzione “mi piace e mi piacciono“,Continua a leggere “Esercizi su “mi piace e mi piacciono””

mi piace o mi piacciono?

Ciao, ragazzi! Mi sono resa conto, dai vostri commenti, che molti di voi hanno problemi con la costruzione “mi piace/mi piacciono“, e vi devo confessare che anch’io ne avevo tanti all’inizio dei miei studi di italiano. A mio vedere, avete soltanto bisogno di riflettere su alcuni punti e, naturalmente, di un po’ di pratica eContinua a leggere “mi piace o mi piacciono?”

La particella “ne” – prima puntata

Ciao a tutti!  Dopo le due puntate sulla particella “ci”, credo che sia il momento di presentarvi la particella “ne”, anche se tanti di voi già la conoscono. So che tratteremo di uno dei punti più complessi della grammatica (insieme a ci) secondo la maggior parte degli stranieri che studia, appunto, la lingua italiana. Tuttavia nonContinua a leggere “La particella “ne” – prima puntata”

Il sostantivo in italiano

Al mercato delle pulci (Mercato delle pulci – Milano – crediti: WEB) Scusi, questo che cos’è? È una radio, signora! Ah! E questo? Una clessidra. Lei ha cose antiche molto belle nella sua bancarella, ma adesso ho un po’ di fretta. Ritornerò più tardi, spero di ritrovarla. Sarò qui fino alle 15:30. Il sostantivo (o il nome), è laContinua a leggere “Il sostantivo in italiano”

As preposições simples e contraídas do italiano

– Anna arriva in aereo? – No, arriva in treno. – A che ora? – Alle tre. – Quindi tra cinque ore. – Dov’è il mio libro di matematica? – Sulla tua scrivania. – Non lo vedo! – Forse è sotto gli altri libri. – L’ho trovato, era sullo scaffale. Como perceberam nos pequenos diálogos, as preposições são amplamente usadas no italiano, assim como em qualquer língua estrangeira. NãoContinua a leggere “As preposições simples e contraídas do italiano”