Imparando il passato prossimo

Ciao a tutti! Come va?

Credo che adesso sia il momento di studiare il passato prossimo, usato nella lingua italiana per indicare avvenimenti passati (recenti o remoti).  A proposito di avvenimenti remoti, approfondiremo l’uso del passato remoto nel prossimo post.

Tempo fa ho pubblicato un post sugli usi dei verbi ausiliari essere e avere, quindi vi chiedo gentilmente di leggerlo, poiché vi sarà molto utile.

Il passato prossimo, di gran lunga usato sia nella lingua scritta sia nella lingua parlata, indica avvenimenti, esperienze e fatti conclusi nel passato, i cui effetti durano ancora nel presente. La sua formazione viene fatta con gli ausiliari ESSERE o AVERE, coniugati nell’indicativo presente, seguito dal participio passato dei verbi principali.

Il participio passato si forma sostituendo le desinenze dell’infinito con: –ATO, se il verbo principale appartiene alla prima coniugazione -are; –UTO, se il verbo principale appartiene alla seconda coniugazione -ere, –ITO, se il verbo principale appartiene alla terza coniugazione -ire.

Passato prossimo dei verbi AMARE, VENDERE E PARTIRE

SoggettoAusiliareParticipio passatoAusiliareParticipio passatoAusiliareParticipio passato
iohoamatohovendutosonopartito/a
tuhaiamatohaivendutoseipartito/a
lui /leihaamatohavendutoèpartito/a
noiabbiamoamatoabbiamovendutosiamopartiti/e
voiaveteamatoavetevendutosietepartiti/e
lorohannoamatohannovendutosonopartiti/e

Passato prossimo dei verbi ESSERE e AVERE

SoggettoAusiliareParticipio passatoAusiliareParticipio passato
iosonostato/ahoavuto
tuseistato/ahaiavuto
lui/leièstato/ahaavuto
noisiamostati/eabbiamoavuto
voisietestati/eaveteavuto
lorosonostati/ehannoavuto
passato-prossimo-1

Se avete fatto attenzione alle tabelle, vi sarete accorti che con l’ausiliare AVERE il participio passato non soffre alcun cambiamento. Dall’altra parte, con l’ausiliare ESSERE, il participio passato concorda in genere e numero con il soggetto.

Vi chiedo gentilmente di consultare una buona grammatica riferente alla vostra lingua materna, più specificamente il capitolo che tratta transitività dei verbi, va bene? Poiché d'ora in avanti sarà molto importante capire cosa sono i verbi transitivi e intransitivo. Potete anche leggere il post "La transitività: questa sconosciuta".

In generale, l’ausiliare AVERE viene utilizzato con i verbi transitivi, cioè, verbi che rispondono alle domande: Chi?Che cosa?

Esempi:

Ho mangiato  una mela. (cosa hai mangiato?)
Abbiamo incontrato Federico e Claudia. (chi avete incontrato?)

Il verbo ausiliare ESSERE viene usato con i verbi intransitivi, cioè che non rispondono alle domande Chi? – Che cosa? quali:

a) Verbi di moto: partire, uscire, tornare, andare, ecc. – Carla è partita per il Brasile ieri mattina; Francesco e Flavio sono usciti insieme dal corso di italiano; Francesco è tornato a casa; Alessandro e Tiziano sono andati in piscina.

b) Verbi riflessivi/pronominali: alzarsi, svegliarsi, lavarsi, ecc. – mi sono alzato presto; ti sei svegliato alle 5 del mattino.

c) Verbi di stato: stare, rimanere, restare, ecc.  – sono stata tutta la giornata a casa; sono rimasta in ufficio fino alle 5; a mio fratello sono restati pochi soldi.

d) Verbi che indicano cambiamenti: diventare, nascere, morire, ecc.   – Isabela è diventata nonna; Sofia è nata nel 2000; il mio cagnolino è morto il mese scorso.

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se il post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!

Pubblicato da Claudia Lopes

Cláudia Valéria Lopes è nata a Rio de Janeiro, Brasile. Nel 2001 si laureò in Lingue straniere (portoghese e italiano) presso l’UFRJ – Universidade Federal do Rio de Janeiro. È traduttrice e insegnante di portoghese e italiano. Ha vissuto in Italia per sette anni, periodo in cui ha potuto approfondire le sue conoscenze della lingua italiana e dare continuità ai suoi studi. Ha lavorato per due anni come lettrice di lingua portoghese (norma brasiliana ed europea) presso l’Università degli Studi di Bari. Dal 2009 vive in Svizzera, dove lavora nel campo dell’e-learning, traduttrice (le sue lingue di lavoro sono: portoghese, italiano, inglese e tedesco) e insegnante di portoghese e italiano. Claudia è amministratrice e redattrice del Blog, della pagina Facebook di Affresco della Lingua Italiana e del canale Youtube.

12 pensieri riguardo “Imparando il passato prossimo

  1. Cláudia, quero muito aprender italiano, mas vou ter q. estudar em casa, sem professor, apenas pela internet. Vc tem alguma dica p me dar, ou algum método, além das sua pagina???? grazie

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: