Verbi che reggono tutti e due gli ausiliari

Ciao a tutti! Il nostro post di oggi tratta alcuni verbi che possono essere coniugati, nei tempi composti, sia come transitivi sia come intransitivi: quando usati transitivamente prendono l’ausiliare AVERE, quando usati intransitivamente prendono l’ausiliare ESSERE. Fate attenzione agli esempi! Uso transitivo Uso intransitivo Piero ha aumentato il volume della radio. I prezzi sono aumentati.Continua a leggere “Verbi che reggono tutti e due gli ausiliari”

Le ha buscate!

Ciao a tutti! Conoscete il verbo buscare? L’avete mai usato nelle vostre conversazioni? buscare è un verbo transitivo proveniente dallo spagnolo buscar «cercare» che ha molti significati: 1 – (procacciarsi, trovare, ottenere) riuscire a trovare o a ottenere, per lo più con fatica: es.: Si è buscato da vivere/da mangiare; Carlo s’è buscato un bel premio allaContinua a leggere “Le ha buscate!”

Verbi fraseologici (aspettuali)

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi studieremo alcuni verbi fraseologici detti anche aspettuali. Quando questi verbi vengono usati davanti ad un altro verbo all’infinito o al gerundio, indicano un particolare aspetto dell’azione. Queste sono le costruzioni verbali più usate per esprimere l’aspetto: 1 – stare per, essere sul punto di, essere in procintoContinua a leggere “Verbi fraseologici (aspettuali)”

Altre particolarità dell’imperfetto indicativo

Ciao a tutti! Qualche tempo fa, vi ho proposto un post sull’imperfetto indicativo in cui sono stati approfonditi alcuni aspetti anche dal punto di vista etimologico. Oggi continueremo a  parlare di altre particolarità legate a questo tempo verbale che sembra avere mille facce. Eccone alcune: 1) L’imperfetto storico (o narrativo), che andava particolarmente di moda nell’OttocentoContinua a leggere “Altre particolarità dell’imperfetto indicativo”

C o CC?

Ciao a tutti! Il nostro post di oggi riguarda l’uso delle consonanti singole e doppie, in specie C e CC. I nostri protagonisti di oggi saranno i verbi giacere, piacere e tacere, poiché spesso vengono coniugati, e di conseguenza pronunciati, in modo errato. A dire il vero, è uno degli errori più comuni commessi non solo dagli italiani ma anche dagli stranieri. In realtà, iContinua a leggere “C o CC?”

I verbi servili in italiano

Ciao a tutti! Nel nostro post di oggi studieremo i verbi detti “servili”, cioè che si pongono al servizio di altri verbi, completandone il significato. Questi verbi esprimono rispettivamente la necessità, la possibilità e la volontà: – Sono dovuta tornare da Roma ieri sera (necessità) – Non ho potuto prendere Tiziano alla stazione (possibilità) –Continua a leggere “I verbi servili in italiano”

L’imperfetto indicativo e le sue particolarità

Ciao a tutti! Oggi cominceremo un percorso verbale molto interessante: studieremo più a fondo l’imperfetto indicativo (anche dal punto di vista etimologico), che solo apparentemente si presenta come uno dei tempi più semplici del modo indicativo. A proposito, tempo fa ho scritto un post in cui confrontavo l’uso del passato prossimo e dell’imperfetto, se nonContinua a leggere “L’imperfetto indicativo e le sue particolarità”

Il modo condizionale

Ciao a tutti! Oggi parleremo del condizionale, uno dei modi dei modi finiti del verbo – spesso considerato in relazione con il congiuntivo – usato, soprattutto, per presentare un fatto come una possibilità, che può verificarsi a condizione che se ne verifichi un altro: Verrei a casa tua oggi, se non dovessi lavorare. (Io nonContinua a leggere “Il modo condizionale”

Il congiuntivo presente

Ciao a tutti! Come vi ho promesso nel post precedente, studieremo ogni singolo tempo del modo congiuntivo, cosicché possiate capire come e quando lo si usa. Oggi approfondiremo il congiuntivo presente e, quindi, è molto importante che conosciate bene le desinenze che compongono i verbi regolari: ARRIVARE PRENDERE SENTIRE che io arrivi che tu arriviContinua a leggere “Il congiuntivo presente”

Verbi difficili – affacciare e affacciarsi

Ciao a tutti! Oggi cominceremo a studiare, più da vicino, i verbi considerati dall’Accademia della Crusca come difficili non solo per gli stranieri ma anche per gli italiani.  Quindi fate molta attenzione agli esempi, va bene? a) Affacciare verbo transitivo (ausiliare avere), adoperato nell’ambito letterario con il significato di “mostrare, esporre qualcosa”; in senso figurato “farContinua a leggere “Verbi difficili – affacciare e affacciarsi”